Primo appuntamento del Green Social Festival 2019

Martedì 26 febbraio si terrà il primo incontro pubblico del GSF 2019 con la presentazione del libro Conoscere per vivere. Istruzioni per sopravvivere all’ignoranza.

Se si avesse un po’ più di conoscenza di certi fatti, di certe teorie, di certe opportunità, di certe tecniche di ragionamento corretto, forse il nostro vivere e morire meglio o peggio non sarebbe totalmente lasciato al caso. Forse potremmo affrontare gli eventi in modo migliore e decidere con più consapevolezza. Forse potremmo non cadere vittime di imbonitori e di cialtroni in cattiva fede che millantano un sapere che non hanno e il cui unico fine è una vita migliore per loro, a spese di una vita peggiore per noi. Ma, ricordiamolo, il successo delle loro azioni fraudolente è dovuto alla nostra incapacità di riconoscerli come tali poiché non conosciamo quei fatti, quelle teorie, quelle opportunità, quelle tecniche di ragionamento corretto che, altrimenti note, ci consentirebbero di riconoscerli e di bandirli dalle nostre vite, almeno il più che possiamo, almeno finché possiamo.

L’appuntamento è per le ore 20.00 presso il Cortile Cafè di via Nazario Sauro a Bologna ed è organizzato in collaborazione con l’Associazione Il Tiro. Sarà presente l’autore Giovanni Boniolo, Cattedra di Filosofia della scienza e Medical Humanities (Dipartimento di Scienze Biomediche e Chirurgico Specialistiche; Università di Ferrara); Honorary Ambassador della Technische Universität München. Presidente dell’Accademia dei Concordi (Rovigo). Con lui dialogherà Pina Lalli, Professore ordinario nel settore Sociologia dei processi culturali e comunicativi dal 2002, Vicedirettore del Dipartimento Scienze Politiche e Sociali. È stata fino al 2015 Coordinatore del Corso di Laurea Magistrale in Scienze della comunicazione pubblica e sociale / Comunicazione pubblica e d’impresa dell’Università di Bologna, Dipartimento Scienze Politiche e Sociali, prima nella Scuola di Lettere e Beni Culturali e poi nella Scuola di Scienze Politiche, in cui è ora vicepresidente responsabile per la sede di Bologna. L’incontro verrà moderato da Fabrizio Binacchi, giornalista, direttore della sede Rai dell’Emilia-Romagna.